Risparmio energetico: come spendere meno in casa

Adottare accorgimenti pratici per conseguire risparmio energetico in casa è il primo passo per ridurre i costi delle utenze domestiche, evitare sprechi di energia e, quindi, salvaguardare l’ambiente.

Quali sono i comportamenti virtuosi, alleati del risparmio energetico? E quanto incide, in bolletta, il contributo del fotovoltaico? Vediamolo insieme.

 

Lampade a risparmio energetico: i vantaggi

Il conseguimento del risparmio energetico richiede un approccio che mostri disponibilità a cambiare abitudini e a investire nell’impiantistica domestica.  

L’installazione di lampade a basso consumo, anche denominate LED, è il primo step. LED è un acronimo che sta per diodo a emissione di luce (dall’inglese light-emitting-diode).

In parole semplici, questa tecnologia interessa un tipo di semiconduttori capaci di produrre fotoni quando vengono attraversati da corrente elettrica, anche in quantità molto basse.

A differenza delle classiche lampadine ad incandescenza, con le luci a LED si evita un notevole spreco di energia. Il costo è maggiore, ma anche la durata di vita, che può andare oltre i 20 anni.

Il vantaggio derivante, in termini economici, dall’utilizzo dei LED è evidente se paragoniamo i consumi delle lampadine tradizionali: cinque volte di più.

Per tale ragione, nel 2018, la vendita delle lampade alogene è stata bandita per decisione del Consiglio Europeo.

Risparmio energetico e plus: Lampade a LED smart

Esistono in commercio anche lampade smart, dall’inglese “Smart Light Bulbs”. ovvero, lampade LED che possono essere connesse ad Internet, e, quindi, programmabili e controllabili da remoto.

Il vantaggio di questi dispositivi è evidente, permettono di utilizzare l’energia solo quando, effettivamente, serve.

Si controllano con un comando vocale oppure direttamente da un’app dedicata, ed è possibile regolarne anche l’intensità.

Per cominciare a rendere la propria casa sempre più intelligente, quindi, basta poco, con tutti i vantaggi che ne conseguono (Casa: domotica e smart home).

Risparmio energetico e condizionatori: fresco senza costi elevati

Con il caldo estivo, un condizionatore rende l’ambiente confortevole. Date le temperature elevate, per la maggioranza di noi è diventato indispensabile.

Ma come la mettiamo con i consumi? è possibile conciliare risparmio energetico e condizionatori, nonostante l’uso prolungato?

L’uso del condizionatore incide sensibilmente sui costi in bolletta perché richiede un dispendio elevato di energia.

Prodotti che, grazie alla loro classe energetica elevata, riducono di molto i consumi, sono oggi disponibili in commercio. Da ricordare, tra questi, i condizionatori dotati di sistema integrato in pompa di calore.

Questa tecnologia è utile sia per il raffreddamento, sia per il riscaldamento, garantendo una notevole riduzione dei consumi dell’elettricità.

Come per i led, è possibile acquistare condizionatori smart, che permettono il controllo e la gestione da remoto e offrono, così, maggiore comfort e minore spreco di energia.

Sostituire, quindi, il vecchio impianto di condizionamento con uno a risparmio energetico è un altro comportamento alleato del risparmio energetico.

 

Risparmio energetico: altri piccoli consigli

Ci sono altre soluzioni fai da te per conseguire risparmio energetico, eccone alcune:

  • Spegnere le luci in stand-by dei dispositivi elettronici;
  • Non riporre in frigorifero cibi caldi;
  • Avviare la lavatrice solo a pieno carico,
  • Evitare di schermare termosifoni e radiatori.

Un recente studio effettuato in Europa, ha dimostrato  che i consumi in stand by incide circa il 10% sulla bolletta dell’energia elettrica ed è contribuisce all’emissione di circa 19 milioni di T di CO2 annue.

Nell’insieme, adottare questi suggerimenti può essere utile, ma per il colpo grosso contro il caro bollette sta nella scelta dell’impiantistica. Vediamo perché.

Per saperne di più sulle piccole accortezze utili a risparmiare energia, clicca qui.

 

Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico in casa

 

Mai come nell’ultimo triennio, in Italia, le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico si sono dimostrate protagoniste nel veicolare progetti di riqualificazione edilizia.

La più importante è certamente il Superbonus, che ha elevato le aliquote classiche al 110%, seguita dall’Ecobonus 2022.

Entrambe, possono essere richieste per migliorare la classe di efficienza energetica della propria casa.

Sono agevolati interventi specifici, come, ad esempio, l’acquisto di dispositivi per smart home o la sostituzione di generatori di calore vetusti con caldaie a condensazione o pompe di calore e l’installazione di impianti fotovoltaici, anche abbinati ad accumulatori di energia. (Efficientamento energetico: come migliorarlo).

Inoltre, parlando di impianti di raffreddamento e riscaldamento, è disponibile il Bonus Condizionatori.

Le detrazioni fiscali sono una ghiotta opportunità. Infatti, con esse è possibile recuperare il 50% o il 65% della spesa sostenuta, in base alla tipologia di intervento.

Il vantaggio, in questo modo, sarà doppio, perché gli incentivi ammortizzeranno le spese sostenute – in caso di sconto in fattura, immediatamente – e, nel tempo, si ridurranno i consumi in bolletta

 

Risparmio energetico e impianto fotovoltaico: il binomio perfetto

Per risparmiare ancora di più sulle bollette di luce e gas, installare un impianto fotovoltaico risulta essere la scelta ideale.

Grazie agli incentivi promossi dal governo, i costi dell’investimento sono, come minimo, dimezzati.

Impianto fotovoltaico SunPower in Liguria.

La riduzione in bolletta è proporzionale ai consumi, alla potenza dell’impianto e alla presenza dell’accumulatore. Il risparmio stimato va dal 40 all’80%. I produttori autonomi di energia ne sanno qualcosa.

Sfruttare l’energia del sole per alimentare la propria casa è l’accorgimento che genera il risparmio maggiore, unito all’indipendenza energetica.

Quale dei comportamenti virtuosi alleati del risparmio energetico in casa non hai ancora adottato?

Contattaci e condividi con i nostri esperti la tua opinione!

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora