Il concetto di efficientamento energetico si è sviluppato in questi ultimi anni e sta assumendo sempre più importanza. Ma che cos’è nello specifico e quali sono gli interventi che lo migliorano? Vediamolo insieme.

 

Cosa vuol dire efficientamento energetico?

Quando si parla di efficientamento energetico, si intende l’insieme di interventi che vengono effettuati per ottimizzare il rapporto tra rendimento e immissione energetica.

In sostanza, è un modo per sfruttare al meglio l’energia e distribuirla nella maniera corretta all’interno di un edificio, sia esso privato o pubblico, industriale o commerciale.

L’efficientamento energetico risulta importante nel contesto attuale della sostenibilità ambientale. Infatti, indirizzando l’energia nella maniera corretta, si eviteranno dispersioni inquinanti, andando così a impattare meno sull’atmosfera.

Inoltre, migliorando il rendimento energetico, le performance saranno più elevate, garantendo un ambiente confortevole e più efficiente. Inoltre, farà anche risparmiare sulla bolletta.

 

Classe di efficienza energetica: breve panoramica

Se ne sente parlare, spesso, associata agli elettrodomestici. Questo tipo di misurazione è stato istituito dall’Unione Europea nel 1992, e da allora si è esteso non solo agli elettrodomestici ma, anche agli edifici.

Si tratta di un modo di misurare i consumi e si basa proprio sul principio di efficientamento energetico (per saperne di più, clicca qui).

Alzare la propria classe di efficienza energetica permetterà di avere un’abitazione, o un’azienda, più efficiente. E come è possibile fare tutto ciò?

 

Efficientamento energetico: non solo una guida al risparmio energetico

Di solito, si sente parlare di risparmio energetico per abbattere i costi delle bollette, ma è bene non confonderlo con l’efficientamento energetico.

Il risparmio energetico riguarda una serie di comportamenti da seguire per ridurre i consumi e spendere meno in bolletta. E questo non è strettamente legato all’efficientamento energetico.

La ricerca di una guida al risparmio energetico è molto comune, ma è bene sapere che non andrà a rendere l’edificio più performante a livello energetico.

Usare lampadine a LED, ricorrere a prese intelligenti o attivare il riscaldamento solo in determinati momenti del giorno farà sì ridurre i costi in bolletta, ma la classificazione energetica resterà sempre la stessa.

Sostituire l’illuminazione di casa con lampade a led è un intervento di efficientamento energetico semplice ma di estrema utilità.

L’efficientamento energetico, invece, attua una serie di interventi volti proprio a questo: alzare la classificazione energetica e ottenere molto di più dall’energia che viene utilizzata.

Si creerà così un ambiente di totale comfort, perché un miglior utilizzo dell’energia elettrica comporta anche un ambiente più salubre.

Si andrà comunque a risparmiare sulla bolletta, ma sarà il rendimento a giovarne.

 

Quali sono gli interventi di efficientamento energetico?

Ci sono numerosi interventi di efficientamento energetico che si possono attuare per migliorare il proprio rapporto tra rendimento e immissioni di energia. I più rilevanti sono:

  • Coibentazione dell’edificio
  • Sostituzione vecchi condizionatori e caldaie
  • Acquisto di pannelli solari

Sono presenti numerosi incentivi per riqualificare la propria classe energetica e intervenire attuando queste misure (scopri quali sono cliccando qui).

Sistemare gli infissi, dotare la propria casa di un cappotto termico e sostituire la vecchia caldaia sono tutti interventi che servono per l’efficientamento energetico e, inoltre, permettono di creare un ambiente confortevole.

Anche se, per soddisfare le richieste energetiche, per esempio, di una caldaia a pompa di calore è necessario un grande dispendio di energia elettrica, che potrebbe portare a dei consumi più elevati e dispersioni di energia maggiori.

In questo contesto, viene in nostro aiuto l’impianto fotovoltaico.

 

L’importanza del fotovoltaico

Per far sì che l’efficientamento energetico si compia in maniera efficace e performante, è fondamentale installare un impianto fotovoltaico.

Usare l’energia da fonti rinnovabili, soprattutto il solare, è la chiave per il vero efficientamento energetico, perché è un’energia pulita a potenzialmente zero emissioni.

In questo modo, il rapporto tra rendimento e immissioni sarà veramente conveniente, sia da un punto di vista economico che, soprattutto, ambientale. Meno immissione energetica significa più sostenibilità.

Inoltre, abbinare a un impianto fotovoltaico una batteria d’accumulo, vi permetterà di usufruire di altri numerosi vantaggi, a beneficio dell’efficientamento energetico (Tesla Powerwall, perché installarla?)

Il fotovoltaico riqualifica la propria classe energetica, e contribuisce a quel processo di efficientamento energetico che, con bonus e detrazioni fiscali, il governo sta cercando di incentivare.

Valore Solare può offrire la consulenza necessaria per l’impianto fotovoltaico che più si adatta a tutte le esigenze di consumo, e saprà guidarvi lungo il percorso verso uno stile di vita più sostenibile.

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora