Giornata mondiale del Sole 2024: un’opportunità per l’energia

Oggi, 3 maggio, è la Giornata mondiale del Sole, che nel 2024 festeggia il suo trentesimo anniversario.

Istituita dall’International Solar Energy Society, questa ricorrenza è impiegata per parlare del Sole a 360 gradi, la stella senza la quale la vita sulla Terra non esisterebbe.

Quindi è un’occasione per parlare e dibattere di space weather e dell’impatto che il Sole ha sulle nostre vite, tra cui l’energia rinnovabile.

Giornata mondiale del Sole 2024: la storia dell’energia rinnovabile

La scoperta del fatto che la luce del sole può produrre energia risale al 1839.

Lo scienziato Edmond Becquerel, mentre era intento a lavorare su una cella di elettrodi immersa in una soluzione conducente, si accorse che, se esposti alla luce, gli elettrodi aumentavano la loro produttività.

Da qui, si susseguirono altri scienziati e altri esperimenti. Alcune date sono, per esempio:

  • 1867: Willoughby Smith studia il fenomeno in modo più approfondito
  • 1876: William G. Adams e Richard Evans scoprono la maggiore conduttività dei cavi del telegrafo se esposti alla luce del sole
  • 1879: Charles Fitts crea il primo rudimentale pannello solare

Altri si sono succeduti, come Einstein, che vinse il Premio Nobel per la fisica nel 1921 per aver scritto la teoria dietro all’effetto fotovoltaico.

Nel 1954 fu inventata la prima cella fotovoltaica a silicone. Il resto è Storia.

Storia del fotovoltaico: dalle prime scoperte all’età moderna

Dapprima vi furono le applicazioni spaziali e, piano piano, si compresero le potenzialità dell’effetto fotovoltaico, che poteva diventare la nuova tecnologia anche per la produzione di corrente elettrica su suolo terrestre.

E, infatti, con gli anni la tecnologia fotovoltaica si è evoluta e ora è accessibile a tutti: aziende, privati ed enti pubblici.

Il Sole è una fonte inesauribile di energia pulita e, infatti, negli anni si è annoverata come fonte di energia rinnovabile, insieme all’aria e all’acqua.

Giornata mondiale del Sole: perché parlarne?

Il Sole è un corpo celeste di vitale importanza e avere l’occasione di parlarne durante la Giornata mondiale del Sole è fondamentale per ricordarci quali passi dobbiamo ancora compiere per la sostenibilità ambientale.

Sfruttare la luce del sole per produrre energia è il primo passo verso un mondo più green, equo e con accesso all’energia per chiunque.

Per questo, è bene ricordare che è stato approvato il Decreto sulle Comunità energetiche rinnovabili, che permettono di condividere l’energia, per esempio, prodotta dal fotovoltaico.

Questo è utile per contrastare la povertà energetica, soprattutto anche a causa degli aumenti dei prezzi della materia energia.

Fotovoltaico: la potenza del sole

Il fotovoltaico rappresenta la potenza del sole e, oggi, è alla portata di tutti.

Con pannelli fotovoltaici di nuova generazione e batterie d’accumulo, è possibile utilizzare l’energia prodotta dalla luce del sole in tutto l’edificio, favorendo l’autoconsumo energetico.

La prima cosa da fare è quella di informarsi sui prodotti e, per farlo, è consigliabile affidarsi a professionisti del settore.

Consulenti tecnici specializzati sapranno guidare il cliente attraverso il mondo della sostenibilità e dell’energia pulita, in base al proprio fabbisogno energetico.

Vuoi anche tu rivoluzionare il tuo modo di vedere l’energia? Richiedi una consulenza tecnica gratuita e senza impegno e scopri le potenzialità del sole.

Il Sole è fondamentale per la nostra vita e, ora può esserlo anche per la tua energia.

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *

    Cognome *

    Email *

    Città *

    Telefono *

    Consumi *

    Chiama ora