Emissioni CO2 e fotovoltaico: il danno e la soluzione

L’ambiente chiede aiuto. L’inquinamento atmosferico, generato dalle emissioni di CO2 e altri gas serra, sta causando molteplici danni alla nostra casa, la Terra.

Quali sono nello specifico e cosa possiamo fare noi per contrastarli? Scopriamolo insieme.

 

Emissioni di CO2: cause e definizione?

La CO2, o più comunemente chiamata anidride carbonica, è una sostanza formata da un atomo di carbonio e due di ossigeno. È un composto chimico presente in natura e fa parte di tutti quegli elementi che caratterizzano l’atmosfera.

Quando un vulcano erutta, ad esempio, si forma una grande concentrazione di CO2, che successivamente si disperde nell’atmosfera. In questo caso, le emissioni di CO2 saranno elevate, ma sono destinate a riequilibrarsi.

Basti pensare che le piante, per compiere la propria fotosintesi clorofilliana, devono assorbire anidride carbonica, rilasciando così ossigeno nell’aria.

Lo stesso vale per gli oceani, i quali presentano anch’essi una concentrazione di CO2.

Il problema sorge quando le emissioni di CO2 sono continue e di portata elevata, come quelle prodotte dall’attività umana.

E, questo, è proprio il caso che stiamo vivendo in questi decenni. L’uomo, dalla Rivoluzione Industriale, ha emesso moltissima CO2 e la sua concentrazione nell’atmosfera è aumentata del 35%.

Questo ha portato, nel tempo, a conseguenze devastanti sull’ambiente e il nostro impatto ambientale si è notevolmente alzato. È necessario adottare delle misure per contrastare tutte queste problematiche.

 

Che cosa comporta l’inquinamento atmosferico?

Diverse sono le cause dell’inquinamento atmosferico. Le principali sono:

  • Desertificazione
  • Perdita di biodiversità
  • Acidificazione delle acque
  • Surriscaldamento globale

Queste sono solo alcune delle problematiche che l’inquinamento atmosferico provoca sulla Terra.

 

Surriscaldamento globale: ogni grado conta

Uno dei fenomeni più gravi che le emissioni di CO2 provocano è certamente quello del surriscaldamento globale.

Il surriscaldamento globale si verifica quando le temperature si innalzano rispetto alla media, portando a problematiche gravissime per tutto l’ecosistema.

I ghiacciai si sciolgono, con il conseguente innalzamento dei mari e la perdita di biodiversità, in quanto tutte le specie animali che vivono su di essi si vedono spazzare via la propria casa, come sta accadendo per l’orso polare.

Inoltre, questo provoca fenomeni atmosferici sempre più estremi, sia dal lato della siccità che da quello di piogge molto intense.

Anche la nostra zona, quella mediterranea, sta subendo questo tipo di problematiche, con conseguenti danni all’agricoltura e all’allevamento. Un solo grado in più conta, in tutto questo processo.

Per questo, alcuni scienziati hanno scritto una lettera aperta rivolta alle istituzioni, affinché siano inserite, nei programmi futuri, delle misure per contrastare l’inquinamento e il riscaldamento globale (per leggerla su Repubblica, clicca qui).

Un primo passo da compiere è quello di eliminare la nostra dipendenza dai combustibili fossili.

 

Combustibili fossili: il futuro è nelle energie rinnovabili

Un aspetto importante per contrastare l’inquinamento atmosferico è quello di utilizzare le fonti di energia rinnovabile al posto dei combustibili fossili (Fonti di energia rinnovabile: quali sono).

Le fonti di energia rinnovabile rappresentano una speranza, un obiettivo che ognuno di noi è chiamato a perseguire e promuovere, individualmente.

La cosiddetta transizione energetica avanza, anche in virtù delle disposizioni che l’Europa ha dato in merito alle fonti di energia rinnovabile (Il futuro passa dalla transizione energetica).

Nel nostro piccolo, per limitare i consumi e le emissioni di CO2, potremmo installare un impianto fotovoltaico di qualità.

Sfruttando l’energia pulita del sole, non solo risparmieremmo sulle bollette ma, soprattutto, saremo partecipi nella salvaguardia ambientale.

Il fotovoltaico è una soluzione alla portata di tutti, grazie agli incentivi che lo Stato ha messo in atto negli ultimi anni per favorire la transizione energetica.

Le grandi emissioni di CO2 che causano l’inquinamento atmosferico devono essere ridotte, non solo per noi stessi, ma anche per le generazioni future che, un giorno, prenderanno il nostro posto.

Lasciamo ai posteri un mondo più sostenibile: il primo passo riguarda l’energia. Se ancora non lo hai fatto, prenditi il tempo per valutare un impianto fotovoltaico.

 

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora