Fino a qualche anno fa, era quasi impensabile progettare di vivere in una Casa Gas Free. Tradizionalmente legati ai combustibili fossili, è stato grazie alle nuove tecnologie per riscaldamento, climatizzazione estiva e produzione acqua calda sanitaria, nonché produzione di energia rinnovabile, che abbiamo finalmente potuto realizzare sogni di indipendenza energetica, anche dal gas.

Così, oggi, motivati da una più attenta visione di salvaguardia ambientale, i grandi della termotecnica hanno reso disponibili sistemi evoluti che permettono di considerare la casa gas free come un progetto fattibile.

 

Casa Gas Free: perché sceglierla

Sono numerosi i vantaggi che portano sempre più persone a scegliere di rendere la propria abitazione una Casa No Gas. Soprattutto, se si pensa che una unità abitativa consumi molto più di quello che ci si aspetterebbe.

Per questo, anche il governo sta spingendo sempre di più per uscire dal gas (per saperne di più, clicca qui).

Sono cinque i principali vantaggi che emergono e sono:

Progettando una casa gas free, spesso si comincia sostituendo il piano cottura a gas con quello a induzione.

  • Basse spese di gestione
  • Comfort
  • Salute
  • Sicurezza
  • Sostenibilità ambientale

Vediamoli insieme più nel dettaglio.

 

Risparmiare con una Casa Gas Free

Il risparmio energetico è uno dei principali vantaggi ottenuti da un progetto di casa gas free.

Grazie alle sue basse spese di gestione, una Casa No Gas è nettamente più conveniente anche dal punto di vista economico. Infatti, una casa senza gas richiede minore manutenzione, essendo dipendente solo dall’energia elettrica.

Quindi, la bolletta del gas potrà risultare inutile, in quanti tutto si alimenterà con l’energia elettrica.

Comfort: vivere al meglio

Una Casa No Gas porta dei vantaggi anche in termini di comfort abitativo. Una buona progettazione e a impianti innovativi, permetterà di creare un luogo in cui vivere al meglio, in termini di temperatura e areazione.

Salute: sostanze atossiche

Metano e, in generale, gli idrocarburi sono tossici per la salute, inalare, anche se in maniera passiva, i fumi che una caldaia o un fornello a gas emettono non è certamente il massimo della salute.

L’energia elettrica, invece, è una sostanza atossica e, per questo, decisamente più consigliata anche da un punto di vista della salute.

Dire addio al gas è un passo verso la sicurezza in casa.

 

Sicurezza: meno rischi

Oltre ad essere atossica, l’energia elettrica è decisamente più sicura. I rischi di fughe di gas o di incedi si ridurranno enormemente in una Casa No Gas.

È decisamente un punto a favore, per creare abitazioni più sicure e limitare i danni che il gas può causare.

 

Sostenibilità ambientale: un mondo più verde 

Il gas è una sostanza non solo dannosa per noi ma, soprattutto, per l’ambiente. Eliminando completamente la combustione di idrocarburi, l’impatto ambientale sarà ridotto al minimo.

La sostenibilità ambientale è fondamentale per tutti, anche per le generazioni future, per lasciare loro un mondo più verde (Sviluppo sostenibile: un nuovo obiettivo).

 

Riscaldare una casa senza gas: la pompa di calore

 

Installare nella propria abitazione un sistema di pompa di calore è il primo passo per riscaldare una casa senza gas.

Sostituzione di impianto termico in Superbonus 110%.

La pompa di calore funziona in modo peculiare: preleva energia termica dall’ambiente esterno e, senza combustione, la trasferisce al sistema idraulico, responsabile del riscaldamento.

Questo innovativo sistema di riscaldamento è adatto proprio per progettare la propria casa elettrica. Infatti, la pompa di calore sfrutta solamente l’energia elettrica e, per questo, può veramente abbattere i costi delle bollette e aiutare l’ambiente.

Richiede anche meno manutenzione rispetto a una caldaia standard e questo porta a un ulteriore risparmio.

 

Raggiungere l’indipendenza energetica con il fotovoltaico

È vero che una Casa No Gas consuma molto meno di un’abitazione standard, ma richiede comunque un dispendio di energia elettrica.

Come fare per contrastare anche questa problematica?

Per alimentare una casa 100% elettrica, un impianto fotovoltaico è indispensabile.

Installare un impianto fotovoltaico può essere la soluzione. In questo modo, si andrà a generare energia pulita per alimentare la casa, e quindi non è solo un risparmio ma, anche, meno impattante a livello ambientale.

Per raggiungere veramente l’indipendenza energetica, abbinare un impianto fotovoltaico di qualità a un sistema d’accumulo efficiente fa la differenza.

Una Casa No Gas che sfrutta la potenza del fotovoltaico è più efficiente, confortevole e sicura.

Il mondo sta andando sempre di più verso questa direzione, non solo alla luce di un maggior risparmio energetico, ma proprio dal punto di vista ambientale, per lasciare un’impronta sostenibile sul Pianeta Terra e renderla, in futuro, la nostra grande Casa No Gas.

 

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora