Impianti fotovoltaici aziendali: cos’è la diagnosi energetica

I settori industriali e commerciali registrano i consumi che maggiormente incidono sul sistema, e l’UE ha stabilito obiettivi precisi per aumentare i livelli di efficienza energetica nei Paesi membri. Il provvedimento in vigore in Italia è in linea con le direttive europee.

Le disposizioni relative all’obbligo di esecuzione periodica delle diagnosi energetiche nelle imprese sono previste dall’articolo 8 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102. A partire dalla scadenza di dicembre 2020, le grandi imprese con consumi complessivi inferiori a 50 TEP godono dell’esenzione dalla diagnosi energetica obbligatoria (previsto dall’ Art. 8 comma 3 bis del D.Lgs. 102/2014).

Cos’è la diagnosi energetica

Massimizzare l’efficienza energetica in azienda è oggi una priorità. Per definire il bilancio energetico di un edificio occorre ricorrere alla diagnosi energetica: essa aiuta anche a migliorare le condizioni di sicurezza, ad abbassare le spese di gestione, a valutare opportunità tecnologiche, economiche e tecniche, e a individuare eventuali interventi di riqualificazione.

La riqualificazione energetica degli edifici negli ultimi anni ha assunto sempre più importanza: la sostenibilità è diventata un asset aziendale.

Per vedere un risparmio in bolletta e raggiungere una maggiore efficienza energetica è necessario conoscere i propri consumi. Per fare ciò, bisogna effettuare la diagnosi energetica, procedura che fornisce informazioni precise per conoscere il profilo del consumo energetico: si tratta di un’analisi approfondita condotta con sopralluoghi e esame dei documenti.

La diagnosi energetica aziendale si articola in diverse fasi:

  1. Sopralluogo presso lo stabilimento da parte di tecnici specializzati;
  2. Raccolta di documenti e dati;
  3. Esame preliminare presso la struttura;
  4. Analisi dei consumi energetici;
  5. Costruzione di indicatori e confronto con i benchmark del settore;
  6. Proposte di intervento per ottimizzare il risparmio energetico;
  7. Elaborazione della relazione finale.

Chi può fare la diagnosi energetica aziendale?

  • Gli auditor energetici;
  • Gli esperti in gestione dell’energia;
  • Le società di servizi energetici.

La riqualificazione tramite gli impianti fotovoltaici aziendali

Il buon andamento di un’azienda passa anche dai consumi aziendali, non solamente dal fatturato. Ottimizzare i consumi delle imprese crea vantaggi economici e tutela l’ambiente: ma come è possibile farlo? Sfruttare le fonti rinnovabili per produrre l’energia usata durante le attività aziendali porta sicuramente molti risparmi e contribuisce alla causa della salvaguardia ambientale.

Installare un impianto fotovoltaico aziendale, per esempio, è il primo passo per abbracciare l’autoconsumo: si tratta di un investimento efficace, ma anche di un vantaggio in termini di reputazione. Per incoraggiare l’installazione e invogliare le imprese a passare all’energia solare, peraltro, lo Stato offre incentivi fiscali.

Installa un impianto fotovoltaico aziendale e:

  • Abbraccia la possibilità di diventare parzialmente o totalmente indipendente energeticamente;
  • Fatti riconoscere come un’azienda green e attenta alla sostenibilità;
  • Taglia i costi sui consumi energetici.

Sei interessato? Affidati a noi di Valore Solare per la tua diagnosi energetica aziendale, e i nostri esperti sapranno indicarti anche le dimensioni dell’impianto fotovoltaico che potrebbe fare al caso tuo.

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora