Bonus ricarica elettrica: prorogato fino al 2024

È stato riconfermato anche per il 2024, il bonus ricarica elettrica, che prevede un contributo per l’installazione di una colonnina di ricarica per l’auto elettrica.

Si tratta di un incentivo conveniente, che è stato inserito nel Decreto Milleproroghe, ritenendolo di fatto essenziale per la transizione energetica.

Bonus colonnine elettriche: che cos’è?

Il bonus colonnine elettriche è un incentivo statale che riguarda, per l’appunto, l’installazione di colonnine di ricarica domestiche e anche da parte di imprese e professionisti.

Infatti, è disponibile un fondo di più di 70 milioni di euro e va a coprire l’80% delle spese sostenute di acquisto e posa in opera.

In questo bonus si fa una distinzione fra persone singole e condomini per quanto riguarda l’ammontare massimo di rimborso e i valori sono:

  • 1.500 euro per persona fisica richiedente
  • 8.000 euro per le parti comuni, per esempio, dei condomini

Si tratta in un bonus per incentivare la mobilità elettrica, fondamentale per la buona riuscita della transizione energetica.

Infatti, il massimo del comfort è riuscire a ricaricare l’auto elettrica nella propria abitazione o nel proprio condominio, e anche per le aziende, offrire un servizio di ricarica per i propri dipendenti e visitatori aumenta la green reputation.

Mobilità elettrica: incentivi 2024 per auto e colonnine di ricarica

Bonus colonnine elettriche: come richiederlo?

Per richiedere il bonus colonnine elettriche si ha tempo fino al 20 giugno 2024 ed è necessario fare domanda sul sito di Invitalia.

Il bonus, come si vede sul sito, è attivo dal 15 febbraio per i privati mentre dal 15 marzo per le aziende.

Infatti, come detto in precedenza, questo incentivo fa parte del Decreto Milleproroghe, quindi era già presente in passato, ma è stato prorogato per dare modo agli italiani di continuare a investire nella mobilità elettrica.

Una mossa per l’ambiente non indifferente, ma come sfruttare al meglio questo bonus per risparmiare e contribuire alla sostenibilità ambientale?

Colonnina di ricarica e fotovoltaico: quando la mobilità è davvero sostenibile

Se è vero che utilizzare l’auto elettrica è una scelta sostenibile, ricaricarla con l’uso dell’energia solare farà davvero la differenza per l’ambiente.

Infatti, è possibile collegare la colonnina di ricarica al fotovoltaico e, così facendo, ottenere un impianto sostenibile completo.

Questo non solo si traduce in salvaguardia ambientale ma, anche e soprattutto, in risparmio, energetico ed economico.

Ma perché?

Perché si utilizza meno l’energia proveniente dalla rete elettrica nazionale e, di conseguenza, l’importo delle bollette sarà inferiore.

Non è solo per l’aspetto economico che conviene installare una colonnina di ricarica insieme al fotovoltaico.

Come detto in precedenza, il comfort e la sostenibilità sono aspetti importanti da tenere in considerazione.

Ricaricare l’auto elettrica sempre alle stazioni di ricarica pubbliche non è confortevole, mentre se si possiede una colonnina di ricarica si può tranquillamente ricaricare la propria auto nella comodità del proprio garage.

Inoltre, l’energia del sole è una delle più sostenibili e quindi permette non solo di ricaricare l’auto elettrica senza spendere troppo, ma renderà il mezzo di trasporto davvero green.

Per la transizione energetica e per il Pianeta, passare all’elettrico e alle fonti di energia rinnovabile è necessario per lasciare un futuro migliore alle nuove generazioni.

Come scegliere la colonnina di ricarica auto elettrica

Approfitta ora del bonus ricarica elettrica e comincia il tuo viaggio nel mondo dell’energia sostenibile. Come? Richiedi una consulenza tecnica senza impegno.

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *

    Cognome *

    Email *

    Città *

    Telefono *

    Consumi *

    Chiama ora