Barometro degli edifici sani 2024: sostenibilità edilizia

È stato pubblicato il Barometro degli edifici sani 2024 da BPIE (Buildings Performance Institute Europe), una guida per i politici e gli attori del settore edilizio europei, per mostrare come l’Europa si posiziona in materia di edifici e delle strategie per efficientare e costruire in modo più sostenibile.

Si tratta di uno studio importante, che punta a evidenziare come vivono gli europei nelle proprie case, nelle proprie aziende e negli edifici pubblici.

Barometro degli edifici sani 2024: il benessere delle persone

Cosa vuol dire vivere in un edificio salubre?

Basti pensare al fatto che, secondo il Barometro degli edifici sani 2024, oltre 30 milioni di persone, in Europa, vivono in un ambiente con scarsa illuminazione naturale e 1 europeo su 4 vive in una casa in cui la qualità dell’aria interna è inferiore agli standard europei, per rendersi conto che c’è la necessità di cambiare.

Gli edifici, soprattutto l’abitazione e il luogo di lavoro, sono i luoghi in cui si passa la maggior parte del tempo e giocano un ruolo fondamentale nel preservare la salute umana.

A questo si aggiungono anche problematiche legate agli involucri degli edifici e fenomeni del cambiamento climatico, che minano ancora di più alla salubrità dell’ambiente europeo.

Inoltre, lo studio stima che un ambiente di lavoro più salubre aumenterà la produttività dell’1%, pari a circa 40 miliardi in più a livello europeo.

Per questo, il Barometro degli edifici sani 2024 è uno strumento utile per capire dove migliorare.

Infatti, sebbene il risultato non sia stato quello sperato, lo studio di BPIE promuove tre messaggi importanti per i decisori politici:

  • L’importanza di adottare una definizione chiara per promuoverne il progresso
  • Dati di alta qualità per tenere traccia della salubrità degli edifici e del benessere degli occupanti
  • Integrare nei processi decisionali e nei regolamenti la salute, la sostenibilità e la resilienza degli edifici.

Salute e edifici: l’importanza dell’efficientamento energetico

Uno degli aspetti fondamentali per rendere gli edifici più salubri e, quindi, seguire i dettami dell’architettura sostenibile è certamente quello della gestione dell’energia.

In un ambiente efficiente energicamente, alimentato con energia elettrica rinnovabile, vi sono meno rischi per la salute.

Per esempio, la caldaia a gas, oltre a consumare molto di più di una pompa di calore elettrica, è anche più pericolosa, visto che vi è il rischio di emissioni nocive.

Casa Gas Free: vantaggi e comfort irrinunciabili

Con la Direttiva Case Green, ora l’efficientamento degli edifici diventa un obbligo, non solo per quelli esistenti ma anche per quelli nuovi, che devono necessariamente essere costruiti secondo i dettami della bioedilizia.

Fotovoltaico residenziale e aziendale: i vantaggi

I vantaggi del fotovoltaico residenziale e aziendale sono tangibili.

Infatti, i vantaggi che accomunano sia un impianto fotovoltaico residenziale che aziendale sono:

  • Autoconsumo di energia
  • Risparmio economico
  • Riduzione dell’impatto ambientale
  • Ambiente più salubre grazie all’utilizzo di rinnovabili

Alimentare un edificio con le fonti di energia rinnovabili rende anche tutta la filiera energetica più sostenibile, visto che il carbone è ancora utilizzato, per esempio, per produrre corrente elettrica.

Vuoi conoscere i vantaggi del fotovoltaico? Richiedi ora una consulenza tecnica gratuita e rendi la tua vita migliore grazie alle rinnovabili.

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *

    Cognome *

    Email *

    Città *

    Telefono *

    Consumi *

    Chiama ora