Tesla Powerwall 2 PLUS: più potente fino al 50%

Superare sé stessi è sempre stata la filosofia di casa Tesla. Già dal 2016, infatti, era chiaro che Powerwall 2 avrebbe rappresentato soltanto il primo gradino raggiunto nella scalata verso l’indipendenza energetica domestica. Oggi, Tesla annuncia importanti novità riguardanti un aggiornamento del prodotto che lo rende più potente fino al 50%.

Tesla Powerwall 2, l’accumulatore di energia che si ricarica tramite i pannelli fotovoltaici per fornire energia quando non c’è produzione ha superato le 100.000 unità installate. Musk commenta il nuovo record di vendite (+71% annuo) ed esordisce con queste sorprendenti dichiarazioni: “tutti i Powerwall realizzati da circa novembre dello scorso anno hanno una capacità di potenza di picco molto maggiore rispetto alle specifiche sul sito Web”.

Tesla Powerwall: prestazioni migliorative grazie all’aggiornamento in arrivo

Una delle oltre 1.000 unità Tesla Powerwall installate da Valore Solare.

Secondo tali affermazioni quindi, le batterie Tesla Powerwall sarebbero notevolmente più performanti di ciò che sappiamo e le prestazioni migliorative arriverebbero con l’aggiornamento in arrivo.  A dirla tutta, l’opinione positiva degli oltre 1000 clienti a cui Valore Solare ha installato una Powerwall (circa l’1% delle unità installate in tutto il mondo), non ci lascia poi così stupiti sulle funzionalità potenziali del prodotto più desiderato tra i sistemi di stoccaggio energetico.

Attualmente, i dati tecnici forniti dalla casa produttrice specificano una potenza di 7kW di picco e 5kW in potenza continua. La nuova potenza erogata a seguito dell’aggiornamento migliorerebbe i tempi di sfruttamento dell’energia immagazzinata, con capacità confermata a 13,5 kWh.

Nuove funzionalità gratuite, la promessa di Musk

A confermarlo, anche le parole del CEO di Tesla, postate nei giorni scorsi su Twitter: “La capacità di potenza di picco e costante di Powerwall 2 è migliore di quanto pubblicizzato. Ora che abbiamo molti dati operativi, Tesla può sbloccare funzionalità più elevate gratuitamente tramite l’aggiornamento del software il mese prossimo. A seconda della data di produzione, la potenza di aumento della potenza può essere> 50% a 30 ° C di temperatura ambiente.”

https://twitter.com/elonmusk/status/1385099771220688906

Ad oggi continua a non essere facile, per gli installatori certificati Tesla, soddisfare la crescente domanda dei clienti che, a livello mondiale, continua a superare di gran lunga la sua produzione. I fatti confermano le nostre aspettative, e anche quelle di Musk che afferma: “il mondo si muove verso i veicoli elettrici e il fabbisogno energetico aumenta”.

Incentivi fiscali: un motivo in più per scegliere Tesla Powerwall

In questo momento, il nostro Paese può essere definito un’isola felice. I proprietari di impianti fotovoltaici, favoriti anche da incentivi fiscali allettanti – vedi Superbonus e sconto in fattura – possono avere il dispositivo a un costo (Tesla Powerwall, versione comprensiva di sistema anti-blackout) decisamente accessibile, nonostante il prezzo del prodotto in generale abbia subito degli aumenti.

Altra buona notizia riguardante l’Italia è che al momento per noi è ancora possibile acquistare uno storage Powerwall in retrofit o abbinarlo ad un impianto fotovoltaico nuovo di altro marchio, purché compatibile.

Chi possiede già una batteria Tesla Powerwall potrà dirsi presto ancora più soddisfatto del proprio acquisto, in attesa di usufruire dell’aggiornamento software; chi invece sta per diventare un electricity prosumer, non avrà più dubbi sul prodotto da scegliere: Tesla Powerwall 2 PLUS.

Per maggiori informazioni sul costo di Tesla Powerwall 2.0, contattaci!

Compila il form, al resto pensiamo noi!

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Città *
    Telefono *
    Consumi *
    Chiama ora